Fa davvero una strana impressione sentire qualcuno che oggi parla in latino. Chi ha dimestichezza con la lingua capisce tutto, sente il suono di una lingua che è sua, ma non è madre... è antenata. È tutto merito dell'architetto Johannes Carolus Rossi, creatore della Sodalitas Latina Mediolanensis e questo tuffo nella nostra antica lingua sempre viva è ancora possibile nella multietnica e multifrenetica Milano di oggi. Il discorso scorre, ci si abitua subito alla pronuncia restituta, cioè quella più vicina alla probabile pronuncia classica. Per il resto nessun problema: sono accettate pronunce barbariche, incertezze e silenzi. Un piccolo gruppo davvero ospitale e aperto.

Tutto questo è avvenuto venerdì 27 settembre e si ripeterà venerdì 11 ottobre 2013 alle ore 18.30 al Circolo Filologico Milanese. Perché non farci un pensierio?
A breve comparirà anche un resoconto del primo incontro (ovviamente in latino) nella sezione dedicata alla Sodalitas, grazie alla quale inizierà la sua collaborazione Luca Gandolfi che curerà questa sezione insieme a me.

Valete omnes