Mediolani

Sorores fratresque carissimi, hoc unum memento: Malalae dies non est dies Malalae. 

Hodie mulierum omnium diem celebramus, diem puerorum puellararumque omnium qui ad iura vindicanda voces suas extulerunt.

Multa sunt milia bonorum qui operam adsiduam dant non solum ut impetrent iustitiam, sed nituntur quoque ut tutam omnibus puerilem disciplinam in toto orbe terrarum reddant, ad disciplinam, aequitatem, pacem,  consequendas.

Leggi tutto: Dies Malalae

Categoria: Notizie

Alcuni articoli comparsi recentemente su Repubblica hanno affrontato la vexata quaestio dell'utilità del latino e del tramonto delle Lettere. La risposta di Bartezzaghi, pur brillantissimo giocoliere della parola, mi è parsa poco convincente e l'apocalittico servizio speciale "La fine delle Lettere" in R2 del 27 giugno è stato solo un rendiconto oggettivo degli orientamenti emergenti in Italia e non solo.

C'è invece chi è convinto del primato delle Lettere (mi considero fra questi) e c'è chi coltiva con passione un'idea affascinante: il latino vivo e parlato. Questa sodalitas (sezione del Circolo) ha sede a Milano, nello storico e glorioso Circolo Filologico Milanese. Ecco il programma dell'attività del prossimo anno, che si inaugurerà nel V Kal. Oct. (tradotto: il 27 settembre). A questi appassionati, colti e coraggiosi colleghi i migliori auguri di buon lavoro. 

sodalitas logo    Con un clic sulla scrofa lanuta arriverete al programma del prossimo anno con gli Argumenta

Categoria: Notizie

Con questa lettura si conclude il ciclo degli incontri con i grandi dell'Ottocento. Sarà una serata speciale dedicata a un grande della letteratura, a volte sommariamente liquidato come "noioso". La serata vuole ricordarne la figura e l'importanza non solo per la storia della lingua italiana, ma per la qualità della sua produzione. Scrisse prose, poesie, tragedie e un solo romanzo, perché "di libri basta uno per volta, quando non è d'avanzo". La modestia, l'ironia, la sapienza e la sensibilità del grande Manzoni saranno onorate dalle immagini, dalla calda musica di un vero violoncello e dalla mia voce narrante.
Se poi non sarò riuscito nell'intento... sappiate che non s'è fatto apposta.

Buona serata a tutti quelli che vorranno intervenire e a chi non ne avrà avuto il tempo. loca manzo r

Categoria: Notizie

Dopo un periodo un po' problematico eccomi a riproporre le "solite" iniziative; a dire il vero non ho avuto tempo nemmeno per comunicarne una davvero carina e originale: la cena con il poeta.

Tutto è nato dal vulcanico Circolo culturale con il quale collaboro, un gruppo formidabile di persone sempre pronte a cogliere le iniziative più belle e a proporle agli iscritti. Non c'è iniziativa culturale musicale, artistica, di intrattenimento che sfugga a questi cari amici. E così, parlando di un simpatico libretto che raccontava i gusti gastronomici di Giovanni Pascoli, ci siamo trovati a organizzare la cena con il poeta, un menu preparato in casa seguendo i gusti e le ricette di casa Pascoli e gustato in compagnia con il contorno di poesie... gustose. La simpatica iniziativa ha avuto un meritato successo, dovuto (soprattutto) alla sapienza delle cuoche e dei cuochi, senza voler togliere nulla alle poesie. Poi c'è stata la sera dedicata al grande Ugo Foscolo e ora, anzi, questa sera è previsto il magico incontro con il grande Giacomo Leopardi.

Testi accuratamente scelti e antologizzati, una presentazione accurata, arricchita dalle immagini della mia bravissima collega Gisella Malagodi e dalla musica del Maestro Alberto Napoli della scuola di musica MC. Ecco la locandina e prometto che la prossima volta darà la notizia con largo anticipo.

 loca leo-r

 

Categoria: Notizie

L'undici febbraio 2013 non è stato un giorno storico solo per le dimissioni del papa, ma anche per la piccola rivincita che la lingua latina si è presa sulle tanto propagandate "lingue utili" definite "vive". L'unica persona in grado di comprendere e quindi divulgare la storica notizia è stata una giornalista che conosceva il latino.

Sento pieno l'orgoglio del latinista, perché, a dispetto di tutti quelli che ritengono il latino una lingua morta e inutile, questa volta è servita a qualcuno per divulgare una notizia incomprensibile per la maggior parte dei presenti. Complimenti dunque alla brava giornalista, ma per un giorno ci possiamo sentire fieri di essere cultori di questa lingua.

Il latino è lingua ufficiale dello Stato della Città del Vaticano, non è morta, né "storicamente conclusa" e lo possono testimoniare anche i cultori del neolatino e i latinofoni. È la madre dei dialetti italiani e della lingua italiana. Studiarne il lessico significa appropriarsi del significato delle parole che usiamo e non è cosa da poco saper usare bene le parole e comprenderne il vero significato.

Ora passiamo ai testi, ovviamente latini.


Leggi tutto: La rivincita del latino

Categoria: Notizie

News Letter