Carducci - dopo la lettura

La presenza di una trentina di persone riunitesi per la serata dedicata a Giosuè Carducci è stata davvero confortante. Vorrei complimentarmi pubblicamente con tutti i presenti. Non è sempre facile vincere la pigrizia del dopo cena e affrontare il freddo di questi giorni per incontrare il poeta “professore”, che non gode ultimamente di grande popolarità. Eppure Carducci è un amico “di un tempo migliore”, ho visto negli occhi dei presenti risvegliarsi i ricordi non solo scolastici al suono di quei versi robusti e chiari, composti da un personaggio di grande levatura culturale. Un’oretta trascorsa fra immagini di vita e di luoghi, allietata da una musica moderna eseguita con perizia dal duo chitarristico Valentina Valente / Gabriele Sardo, il racconto, per sommi capi, di una vita intensa, vissuta in un periodo cruciale per la storia d’Italia e la recita di alcune poesie.

Grazie al pubblico presente. Arrivederci al prossimo martedì 20 marzo, con la poesia di Giovanni Pascoli.

Categoria: Notizie in breve

Brevia

Un corso finisce, un altro inizierà presto

Con l'ultima lezione di giugno si è concluso il Corso di latino 2018, che ha avuto come argomento la letteratura latina dei secoli III e IV, con una piccola incursione nel V secolo. Ringrazio l'Archivio di Stato di Milano per la fiducia concessami e i partecipanti per la qualità della partecipazione, sempre positiva e propositiva. 

Il prossimo corso

Leggi tutto...

Il mausoleo di Massimiano

Nel IV secolo Milano è stata capitale dell'impero romano. Sono rimaste solo poche rovine della città romana, ma gli scavi della linea 4 della metropolitana hanno portato alla luce i resti del mausoleo del primo imperatore "milanese", Massimiano. La notizia è qui

Chi è online

Abbiamo 127 visitatori e nessun utente online